Cerca nel blog

martedì 23 maggio 2017

Roma, 7 giugno 2017 ore 17 Invito

ISTITUTO DEL NASTRO AZZURRO
FRA COMBATTENTI DECORATI AL V.M.
Presidenza Nazionale - Centro Studi sul Valore Militare

                                              Comunicato Stampa
Mercoledì 7 giugno 2017 ore 17
Il Presidente Nazionale Gen. Carlo Maria Magnani
Ha l’onore di  invitare la S.V.
AL VI INCONTRO CON L’AUTORE
GIANLUCA BONCI
SARA’ PRESENTATO IL VOLUME
LE SPADE DI ALLAH
I Mujaheddin nel conflitto russo-afgano,
Libero di Scrivere Editore

Il conflitto russo-afghano fu l’ultimo della più vasta e non incruenta “Guerra Fredda”. I guerriglieri afghani impartirono una dura lezione alla potente Armata Rossa che rimase invischiata per un decennio tra le impervie montagne del Paese centroasiatico, prima di rientrare sconfitta in Unione Sovietica, soggetto politico ormai prossimo al collasso. Questo libro vuole illustrare il conflitto da una prospettiva inedita: quella dei Mujaheddin che furono i veri protagonisti di una guerra che, ancora oggi, offre spunti e interpretazioni tragicamente controverse. Dopo una doverosa descrizione delle fasi del conflitto e un inquadramento del panorama politico afghano dell’epoca, il testo presenta l’organizzazione operativa e logistica, le caratteristiche generali, gli aiuti esterni e gli obiettivi strategici del movimento di resistenza afghano. L’analisi è approfondita attraverso un’esaustiva e competente descrizione delle tattiche di combattimento offensive (imboscate, raids, ecc…) e difensive (contro imboscata, difesa contraerei, controcarri, impiego delle mine, ecc…) presentate in maniera semplice e scevre da tecnicismi, fornendo ammaestramenti e lezioni apprese inquietantemente attuali.

Interverranno:  Gen. Massimo Coltrinari, Prof. Giancarlo Ramaccia.
ROMA,  Presidenza Nazionale Nastro Azzurro Sala Maggiore, Piazza Galeno 1 . V.le Regina Margherita,  
PDC. 334 585 6938 

L’evento è organizzato con la Federazione Provinciale di Roma del Nastro Azzurro

Gianluca BONCI, Tenente Colonnello, nato a San Severino Marche nel 1973. Frequenta l’Accademia Militare di Modena nel biennio 1993-95. Laureato in “Scienze dell’Informazione” e in “Scienze Strategiche” con indirizzo comunicazioni, ha conseguito i Master in “Studi internazionali strategico militari” presso l’Università “Roma Tre”, in “Scienze Strategiche” presso l’Università di Torino e in “Servizi logistici e di comunicazione per sistemi complessi” presso l’Università “Sapienza” di Roma. Assolve gli incarichi di Comandante di Plotone e di Compagnia presso reparti operativi e partecipa a 7 missioni di stabilizzazione fuori dai confini nazionali di cui due in Afghanistan. Oggi presta servizio presso lo Stato Maggiore dell’Esercito. È conferenziere accademico su tematiche di relazioni internazionali e strategiche e collabora attivamente con svariate riviste e periodici, tra cui «Rivista Militare», per cui scrive articoli di carattere tecnico-militare.



mercoledì 5 aprile 2017

.

Post in progress. Dal 23 gennaio 2017 al presente post saranno a breve pubblicati i segmenti della ricostruzione del volume dedicato al 1866.

martedì 17 gennaio 2017

La Battaglia di Lissa. Iconografia


Nave da battaglia austriaca Ferdinand Max



  La nave ammiraglia italia "Re d'Italia"


La descrizione e ricostruzione della battaglia di Lizza si svilupperà con post nel dicembre gennaio 2017


giovedì 12 gennaio 2017

La Battaglia di Lissa. Italia Quadro di battaglia

Regno d'Italia
-         Squadra di Battaglia - Navi corazzate – Ammiraglio Persano
·         Affondatore (Ammiraglia di flotta, ariete corazzato a torri di primo rango, costruzione britannica, 4.376 t, 2 pezzi da 9"/14 100 libbre Somerset a canna liscia, cintura corazzata e sulle torrette in ferro di 127 mm, 12 nodi)
-         1a Divisione Contrammiraglio Giovanni Vacca
·         Principe di Carignano (Fregata corazzata di primo rango a elica, 3.446 t, 10 pezzi da 72 libbre a canna liscia - proiettili da 8", 12 pezzi da 164 mm a canna rigata a retrocarica, corazza di 220 mm, 10 nodi)
·         Castelfidardo (stesse caratteristiche della Regina Maria Pia)
·         Ancona (stesse caratteristiche della Regina Maria Pia)
-         2a Divisione Emilio Faà di Bruno
·         Re d'Italia (Ammiraglia di squadrone, fregata corazzata di primo rango a elica, costruzione americana, 5.610 t, 6 pezzi da 200mm 72 libbre a canna liscia, 32 pezzi da 164 mm a canna rigata a retrocarica, cintura corazzata di 120 mm, 10,5 nodi)
·         Palestro (Fregata corazzata ad elica, c. 2.000 t, 2 pezzi da 200 mm ad avancarica a canna rigata, 12 pezzi da 160 mm, corazza di 100 mm)
·         San Martino (stesse caratteristiche della Regina Maria Pia)
-         3 a Divisione Capitano di vascello Augusto Riboty
·         Re di Portogallo (stesse caratteristiche della Re d'Italia eccetto i pezzi da 164 mm canna rigata a retrocarica sono 26)
·         Regina Maria Pia (pirofregata corazzata di 2° rango, costruzione francese, 4.201 t, 4 pezzi da 72 libbre a canna liscia, 22 pezzi da 164mm a canna rigata a retrocarica, corazzatura di 120 mm, 12-13 nodi)
·         Varese (stesse caratteristiche della Palestro)
§  Formidabile (Pirocorvetta corazzata di costruzione francese, 2.682 t, 4 pezzi da 72 libbre a canna liscia, 16 da 164 mm a canna rigata a retrocarica, corazza di 115 mm, 10 nodi)
§  Terribile (stesse caratteristiche della Formidabile)
-         2 a Squadra - Navi a vapore in legno - Contrammiraglio Giovan Battista Albini
·         Gaeta (Fregata di 1° rango a elica, appartenuta al Regno delle Due Sicilie, 3.917 t, 8 pezzi da 160 mm a canna rigata ad avancarica, 12 pezzi da 108 libbre, 34 pezzi da 72 libbre)
·         Maria Adelaide (Fregata di 1° rango a elica, appartenuta al Regno di Sardegna, 3.429 t, 10 pezzi da 160 mm a canna rigata ad avancarica, 22 pezzi da 108 libbre, 19 cannoncini) (ammiraglia di squadrone)
·         Duca di Genova (Fregata di 1° rango a elica, appartenuta al Regno di Sardegna, 3.459 t, 8 pezzi da 160mm a canna rigata ad avancarica, 10 pezzi da 108 libbre, 32 pezzi da 72 libbre)
·         Garibaldi (Fregata di 1° rango a elica, appartenuta al Regno delle Due Sicilie, 3390 t, 8 pezzi da 160mm a canna rigata ad avancarica, 12 pezzi da 108 libbre, 34 pezzi da 72 libbre)
·         Principe Umberto (Fregata corazzata di 1° rango a elica, appartenuta al Regno di Sardegna, 3.446t, 8 pezzi da 160mm a canna rigata ad avancarica, 10 pezzi da 108 libbre, 32 pezzi da 72 libbre, 4 cannoncini)
·         Carlo Alberto (Fregata corazzata di 1° rango a elica, appartenuta al Regno di Sardegna, 3.231t, 8 pezzi da 160mm a canna rigata ad avancarica, 10 pezzi da 108 libbre, 32 pezzi da 72 libbre, 7 cannoncini)
·         Vittorio Emanuele ((Fregata corazzata di 1° rango a elica, appartenuta al Regno di Sardegna, 3.201 t, 8 pezzi da 160mm a canna rigata ad avancarica, 10 pezzi da 108 libbre, 32 pezzi da 72 libbre, 7 cannoncini)
·         San Giovanni ((Fregata corazzata di 1° rango a elica, appartenuta al Regno di Sardegna, 1.752 t, 8 pezzi da 160mm a canna rigata ad avancarica, 14 pezzi da 72 libbre, 12 cannoncini)
·         Governolo (Pirofregata di II rango a ruote, appartenuta al Regno di Sardegna, 2.243t, 10 pezzi da 108 libbre, 32 pezzi da 72 libbre, 2 cannoncini)
·         Guiscardo (Pirofregata di II rango a ruote, appartenuta al Regno delle Due Sicilie, 1.343t, 2 pezzi da 160mm a canna rigata ad avancarica, 4 pezzi da 72 libbre)
-         Naviglio minore
·         Giglio (corvetta appartenuta al Granducato di Toscana, 2 pezzi a canna liscia di dimensioni sconosciute)
·         Cristoforo Colombo (cannoniera, 4 pezzi da 30 libbre a canna liscia)
·         Gottemolo (stesse caratteristiche della Cristoforo Colombo)
·         -- sconosciuta-- (stesse caratteristiche della Cristoforo Colombo)
·         Esploratore (avviso a ruote di prima classe, 2 pezzi da 30 libbre a canna liscia)
·         Messaggere (avviso a ruote di prima classe, 2 pezzi da 30 libbre a canna liscia)
·         Indipendenza (mercantile disarmato)
·         Piemonte (mercantile disarmato)
·         Flavio Gioja (mercantile disarmato)

·         Stella d'Italia (mercantile disarmato) 

mercoledì 11 gennaio 2017

La Battaglia di Lissa. Austria Ungheria. Il Quadro di Battaglia

Impero Austriaco
-         1a Divisione - Navi corazzate - Ammiraglio Wilhelm Von Tegetthoff
·         Erzherzog Ferdinand Max (ammiraglia di flotta, pirofregata corazzata di 2a classe, 5.130 t, 16 pezzi da 48 libbre a canna liscia, 4 pezzi da 8 libbre a canna liscia, 2 pezzi da 3 libbre a canna liscia, cintura corazzata di 101 mm sulle batterie, 12,5 nodi)
·         Habsburg (stesse caratteristiche della Erzherzog Ferdinand Max)
·         Kaiser Max (corvetta corazzata, 3.588 t, 16 pezzi da 48 libbre a canna liscia, 1 pezzo da 12 libbre a canna liscia, 1 pezzo da 6 libbre a canna liscia, 15 pezzi da 24 libbre ML rifles. Cintura corazzata di ferro da 110 mm, 11 nodi)
·         Don Juan d'Austria (stesse caratteristiche della Kaiser Max)
·         Prinz Eugen (stesse caratteristiche della Kaiser Max)
·         Drache (corvetta corazzata, 2.750 t, 10 pezzi da 48 libbre a canna liscia, 18 pezzi da 24 libbre a canna liscia, 1 pezzo da 8 libbre a canna liscia, 1 pezzo da 4 libbre a canna liscia. cintura corazzata in ferro di 100 mm., 11 nodi)
·         Salamander (stesse caratteristiche della Drache)
-         2 a Divisione - Navi a vapore in legno - capitano di vascello Petz
·         Kaiser (ammiraglia di divisione, nave di linea a elica a due ponti, 5.811 t, 2 pezzi da 24 libbre a canna rigata ad avancarica, 16 pezzi da 40 libbre a canna liscia, 74 pezzi da 30 libbre a canna liscia, priva di corazza, 11,5 nodi) 
·         Novara (fregata a elica, 2.615 t, 4 pezzi da 60 libbre, 28 pezzi da 30 libbre a canna liscia, 2 pezzi da 24 libbre a canna rigata a retrocarica, 12 nodi)
·         Schwarzenburg (fregata a elica, 2.614 t, 6 pezzi Paixhans da 60 libbre, 40 pezzi da 30 libbre a canna liscia, 4 pezzi da 24 libbre a canna rigata, 11 nodi)
·         Radetzky (fregata a elica, 2.234 t, 6 pezzi Paixhans da 60 libbre, 40 pezzi da 24 libbre a canna liscia, 4 pezzi da 24 libbre a canna rigata a retrocarica, 9 nodi)
·         Donau (stesse caratteristiche della Radetzky)
·         Adria (stesse caratteristiche della Radetzky)
·         Erzherzog Friedrich (corvetta a elica, 1.697t, 4 pezzi Paixhans da 60 libbre, 16 pezzi da 30 libbre a canna liscia, 2 pezzi da 24 libbre a canna rigata a retrocarica, c. 8,5 nodi)
-         3 a Divisione - Naviglio minore - capitano di fregata Eberle
·         Narenta (cannoniera a elica, 2 pezzi da 48 libbre a canna liscia, 2 pezzi da 24 libbre a canna rigata a retrocarica) 
·         Kerka (stesse caratteristiche della Narenta)
·         Hum (cannoniera di 2a classe, 2 pezzi da 48 libbre a canna liscia, 2 pezzi da 24 libbre a canna rigata a retrocarica, 11? nodi)
·         Vellebich (stesse caratteristiche della Hum)
·         Dalmat (stesse caratteristiche della Hum)
·         Seehund (cannoniera di 2a classe, 2 pezzi da 48 libbre a canna liscia, 2 pezzi da 24 libbre a canna rigata a retrocarica, 11 nodi)
·         Wall (stesse caratteristiche della Seehund)
·         Streiter (stesse caratteristiche della Seehund)
·         Reka (stesse caratteristiche della Seehund)
·         Andreas Hofer (rimorchio a elica, 3 pezzi da 30 libbre a canna liscia)
·         Kaiserin Elizabeth (yacth a pale, 4 pezzi da 12 libbre a canna liscia)
·         Greif (yacth a pale, 2 pezzi da 12 libbre a canna liscia )
·         Stadion (vapore disarmato. Utilizzato come esploratore)

mercoledì 4 gennaio 2017

venerdì 30 dicembre 2016

La Battaglia di Sedowa. Fanteria.







Fucile ad ago prussiano Dreyse mod. 1841 e relativo schema del munizionamento. Da evidenziare che l’innesco si trova all’interno della cartuccia e pertanto l’ago viene sottoposto a notevoli pressioni e temperature